Lavoro Salute Blog

Lo spazio dedicato all'informazione sul lavoro nel mondo della salute

Corso “Attività e Terapie assistite con l’Asino”


Con il termine onoterapia si identifica la Terapia Assistita con l’Asino (onos dal greco =asino / terapia= [TER'PIA].
Parliamo di un intervento individualizzato sul paziente strutturato e gestito da un equipe multidisciplinare, che ha valenza di affiancamento alle terapie già in essere.

A tutti gli effetti è un percorso terapeutico quello che viene posto in atto nella relazione uomo-animale (asino),  che coinvolge le persone in una dimensione di totale interezza fisica (il contatto con l’animale), psichica (l’incontro, il coinvolgimento, le emozioni, le sensazioni, le paure vissute o superate, l’affetto, il legame) ed energetico (l’attrazione o la repulsione dall’animale).

Tutto ciò ha un “valore terapeutico” perché inserito in un intervento programmato, gestito e seguito da figure professionali in grado di quantificare passo dopo passo ciò che sta realmente accadendo.

Perché l’Asino? Perchè è docile, intelligente, paziente, curioso, coraggioso, sensibile, empatico e affettivo

[Leggi tutto...]

Tecarterapia per la cura dell’artrosi del ginocchio e della rachide cervicale

L’artrosi nasce dall’usura delle cartilagini in seguito a processi degenerativi che portano alla alterazione delle ossa.

Le condizioni patologiche più frequenti sono a carico del ginocchio e della rachide cervicale, oggi, però, è possibile curare queste disfunzioni con successo, iniziando dalla eliminazione del dolore.

La Tecarterapia è una innovazione fisioterapica che risolve sia problemi muscolari che lesioni, infiammazioni e versamenti. Il dolore e i movimenti limitati che affliggono i pazienti affetti da artrosi al ginocchio vengono guariti con i trattamenti di Tecar che ripristinano la normale fisiologia delle cartilagini danneggiate e infiammate. Anche nel caso della rachide cervicale, con alterazioni alla V,VI,VII vertebra cervicale, la riduzione del dolore avviene precocemente, con poche sedute di terapia. Quel dolore al collo e alle spalle che coinvolge anche parte della testa, il braccio e la mano sono cancellati con grande beneficio del paziente. Assolutamente indolore e non invasiva questa tecnica proveniente dalla medicina sportiva è all’avanguardia nella moderna riabilitazione e cura patologie articolari, osteo-articolari e muscolari, acute e croniche, dimezzando i tempi di recupero.

Cos’è la Tecarterapia

[Leggi tutto...]

Il Bravo medico e le chiacchere del paziente

Riportiamo un interessante provocazione di Pietro Ottone sull’importanza dell’ascolto nel rapporto medico – paziente

Mi hanno raccontato che un vecchio medico dava agli studenti una definizione della medicina piuttosto geniale, anche se un po’ assurda: ve la riferisco. “Il nostro compito – diceva – è di intrattenere il paziente con amabili chiacchere, mentre la natura segue il suo corso.”
Se quanlche medico ha la bontà di leggere queste note, spero non si offenda.
Sappiamo tutti che la frase scherzosa , se poteva essere vera nel passato, oggi non lo è più. La medicina fa miracoli: si direbbe che ormai non conosce frontiera.  A parte la creazione della vita dal nulla può tutto, o poco ci manca.  Possiamo dare l’allarme: se si va avanti di questo passo non si riuscirà più a morire. Evviva i medici, dunque.

[Leggi tutto...]

Portare il vostro cane in ufficio riduce lo stress lavorativo

Ogni proprietario di cane vi dirà che è molto meno stressato quando può permettersi di avere sul posto di lavoro il proprio cane.  Anche in ufficio.

Susina, ora fa parte della famiglia di LavoroSalute.it

E ora la scienza è d’accordo.

Da un studio fatto in un ufficio a Greensboro, nella Carolina del Nord, le persone che hanno portato i loro cani a lavorare con loro  avevano livelli di stress inferiori durante la giornata di lavoro.
Per i dipendenti invece che non avevano portato con loro il cane a lavorare, si è notato come il livelli di stress sia aumentato nel corso della giornata di lavoro. Lo stesso risultato di questi ultimi è emerso anche per i dipendinti che un cane non ce l’avevano.

I ricercatori dicono che i cani nei luoghi di lavoro possono aiutare a diminuire lo stress da lavoro, e rendere il lavoro più soddisfacente, anche per coloro che  non sono proprietari di cani. I risultati sono stati pubblicati sull’International Journal of Management Workplace Health.

[Leggi tutto...]

Terapia assistita con animali: una opzione importante di medicina complementare


In America negli ultimi dieci anni, un numero sempre maggiore di ospedali offrono medicina complementare e alternativa (CAM), rispondendo alla domanda sempre più frequente di americani che richiedono trattamenti al di fuori dei servizi sanitari tradizionali.

Secondo l’indagine annuale della American Hospital Association, il numero di ospedali che offrono servizi CAM è più che raddoppiato, dal 7,9 per cento nel 1998 al 19,8 percento nel 2006.

Di recente è stato presentato un sondaggio effettuato dal Forum Salute sulla Complementary and Alternative Medicine negli ospedali ed è risultato che in regime di ricovero, le migliori offerte riguardano l’ Animal Assisted Therapy (46 per cento), massaggi (40 per cento) e musica/arte terapia (30 per cento).

La domanda di AAT negli ospedali, case di cura ecc.  continua però ad essere maggiore rispetto al numero di team formati per svolgere con competenza questo lavoro.

[Leggi tutto...]

Corso ECM: avvicinamento alla Pet Therapy

Con il termine pet therapy (in italiano, zooterapia) s’intende, generalmente, una terapia dolce, basata sull’interazione uomo-animale

Si tratta di una terapia che integra, rafforza e coadiuva le tradizionali terapie e può essere impiegata su pazienti affetti da differenti patologie con obiettivi di miglioramento comportamentale, fisico, cognitivo, psicosociale e psicologico-emotivo.

La pet therapy non è quindi una terapia a sé stante, ma una co-terapia che affianca una terapia tradizionale in corso. Lo scopo di queste co-terapie è quello di facilitare l’approccio medico e terapeutico delle varie figure mediche e riabilitative soprattutto nei casi in cui il paziente non dimostra collaborazione spontanea. La presenza di un animale permette in molti casi di consolidare un rapporto emotivo con il paziente e, tramite questo rapporto, stabilire sia un canale di comunicazione paziente-animale-medico sia stimolare la partecipazione attiva del paziente.

Il corso “Noi e loro: avvicinamento alla pet therapy” organizzato da Equipark e LavoroSalute.it il 28 e il 29 giugno 2012, vuole offrire la possibilità di conoscere meglio le A.-T.A.A., acquisendo conoscenze teoriche sulle potenzialità della relazione  uomo animale e conoscenze pratiche  su i principali animali  coinvolti (cavalli, asini, cani) e sulla realizzazione di percorsi terapeutici e assistiti. Tra gli argomenti del corso: le conoscenze teoriche e applicate della materia  presa in esame (dai fondamenti teorici ai metodi applicativi, fino ad  illustrare le basi della pianificazione-progettazione degli interventi);  l’approccio metodologico per costruire una relazione equilibrata (e rispettosa) con l’animale/compagno di lavoro.

[Leggi tutto...]

Affidarsi al web per reperire un operatore sanitario a domicilio?

Le nostre sfere personali, (amici, familiari, colleghi, ecc) hanno da sempre influenzate i nostri acquisti


Ma con l’avvento del Web 2.0 e dei social media, la dimensione e la portata di quelle sfere si è drasticamente ridimensionata.

Quello che il Web, e più in particolare i social media, hanno fatto è stato di allargare drammaticamente quella sfera di contatti a cui ci affidiamo molto spesso prima di fare un acquisto, per essere certi che ciò che andiamo a comprare sia effettivamente un prodotto di valore.

Grazie all’accesso e all’abbondanza di informazioni, e alla democratizzazione delle stesse su qualsiasi argomento e categoria business, che noi possiamo trovare sul web in forum, articoli, blog, non ci troviamo più ad essere vincolati dai limiti che le nostre reti personali danno. Il nostro accesso alle informazioni e conoscenze tra pari è quasi illimitata. I consumatori hanno più che mai una maggiore conoscenza nei loro processi decisionali, per questo hanno una maggiore influenza nel modo in cui prodotti e servizi vengono forniti. La conversazione tra i vari consumatori, attraverso il web, è diventata una parte importante nel ciclo del processo decisionale, così come la trasparenza aziendale dell’azienda produttrice e il loro modello di business.
[Leggi tutto...]

Claudio, un infermiere flessibile

Infermiere da una decina anni, ha lavorato con cooperative e agenzie, trasferendo la sua famiglia se necessario. E adesso non vedendo altri sbocchi, spera di riuscire a lavorare all’estero


Claudio ha frequentato il corso d’infermiere a Roma con il vecchio ordinamento regionale, l’ultimo che si è tenuto per la Regione Lazio, alla fine degli anni novanta.

Dopo il perseguimento del diploma, il passaggio alla vita lavorativa non è avvenuto subito, ha dovuto aspettare quasi un anno. Il primo lavoro come infermiere è stato con una cooperativa di Roma che seguiva ragazzi con problemi d’insufficienza mentale. In questo caso è stata la cooperativa stessa che si era rivolta alla scuola infermieri che aveva frequentato per avere alcuni nominativi. L’esperienza non è durata molto in quanto cercavano del personale che avesse anche delle competenze in ambito educativo.

La sua esperienza con le agenzie di somministrazione (ex interinali) inizia nel 2008, quando lavora per Obiettivo Lavoro per sei mesi.  Oltre al lavoro l’agenzia tratteneva dalla busta paga l’affitto e il costo dei servizi dell’appartamento dove Claudio viveva con lamoglie. L’esperienza è stata positiva, soprattutto per la puntualità nei pagamenti. Per motivi familiari infatti ha cambiato spesso città ed ogni volta è stato un ricominciare tutto d’accapo, non solo per la ricerca del lavoro, ma anche per la situazione abitativa, che in questo caso gli è stato fornito dall’agenzia.

Essendo un lavoratore flessibile Claudio ha avuto esperieze di lavoro anche all’interno di cooperative, sia con contratti di collaborazione (co.co.co) che come dipendente, non trovando differenze sostanziali.

[Leggi tutto...]

Medico, Infermiere, Fisioterapista: lavorare in Germania

Lavorare all’estero, in questo caso in Germania, può essere una scelta di vita dettata dalla voglia di crescita oppure da necessità, cerchiamo in ogni caso di formire informazioni utili


Il riconoscimento degli titoli di studio in Germania per tutte le specialità Medici, Infermieri, Fisioterapisti varia nei diversi Länder (le Regioni tedesche)
Chi ha acquisito una qualifica professionale in Italia che permette di svolgere un certo lavoro in loco, normalmente vorrà svolgere questo lavoro anche dopo il trasferimento in Germania.
Se la professione è regolamentata in Germania, se quindi il Governo federale o i Governi dei Länder hanno emanato delle prescrizioni precise per l’ammissione a questa professione e per l’esercizio di essa, allora esiste una procedura di riconoscimento formale.
L`esercizio di una professione regolamentata in Germania è possibile soltanto con un riconoscimento da parte di un`autorità. Le competenze concrete delle autorità dipendono dalla città di residenza in Germania. Quindi bisogna sapere qual’è prima di poter iniziare la procedura di riconoscimento.

Requisito fondamentale in quasi ogni Länder? Un livello di lingua minimo, tendenzialmente B2

[Leggi tutto...]

5 esempi su come fare Social Media Marketing in Sanità

E’ più che mai essenziale per gli ospedali e operatori sanitari includere anche i social media nel loro marketing mix sanitario


La prova è nei numeri: in America il 34% dei consumatori utilizza i social media per cercare informazioni sulla salute, secondo i dati della ricerca, da come Ricerche America: salute e benessere.

Mentre è facile individuare la domanda, molti marketers sanitari non sono esattamente sicuri di come potrebbero sfruttare il web sociale per raggiungere gli obiettivi di business.
Per aiutare a capire le possibili applicazioni, prendiamo in considerazione questi cinque esempi di come il web sociale sia in grado di lavorare per gli ospedali e gli altri utenti del settore sanitario:
[Leggi tutto...]